L’installazione di Vista è ottima per gli hacker

CyberwarSicurezza

Per risolvere il problema basta non usare Dvd pirata

IN UN’INTERVISTA con APC Magazine, uno specialista di tecnologia Microsoft, Jon Pritchard, ha dichiarato che il processo di installazione e la facilità con cui gli amministratori possono pre-installare il software su un DVD potrebbe provocare la diffusione di copie pirata di Vista piuttosto pericolose. Pritchard sostiene infatti che le copie pirata di Vista possono essere facilmente diffuse con del malware preinstallato. Il processo di installazione di Vista non usa un vero “installer” e l’attuale versione su DVD è in realtà preinstallata e viene semplicemente decompressa sul PC. Secondo Pritchard il DVD si serve di un file immagine Windows Imaging (.WIM), che è sostanzialmente la cartella del sistema operativo compressa in un singolo file. Mentre gli utenti possono pensare di stare avviando un processo di installazione tradizionale, ciò che fanno in realtà è semplicemente eseguire il file install.wim in modalità aggiornamento o installazione ex novo. Questo comporta un elevato rischio che del malware venga inserito direttamente nei DVD piratati di Vista. Il solo modo per risolvere il problema è naturalmente non usare DVD pirata ed è il caso che gli utenti sappiano bene che se li usano lo fanno a loro rischio e pericolo. I pirati potrebbero comunque installare facilmente malware anche nei file di installazione delle copie illegali di Windows XP, ma finora non l’hanno fatto. Altre informazioni le trovate qui .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore