L’interoperabilità dei Drm aprirà iTunes

AccessoriWorkspace

Capgemini crede che l’interoperabilità dei Drm voluta dalla Francia è un
passaggio inevitabile

La legislazione francese ha rinnovato la normativa sul Copyright e sta costringendo aziende, come Apple, a realizzare piattaforme che possano condividere contenuti digitali con i rivali. La società di analisi Capgemini c onsidera inevitabile il passaggio all’interoperabilità tra piattaforme di musica digitale, anche per salvare l’industria musicale. Sta per aprirsi una parentesi di cooperazione forzata tra distributori di musica online. Capgemini spiega l’inevitabilità di questo processo verso l’interoperabilità con il parallelo con il successo degli Sms: i messaggini testuali fra cellulari all’inizio erano limitati agli utenti di un network, ma il successo arrivò solo con l’apertura degli Sms a tutti, indipendentemente dal network di appartenenza. Secondo Capgemini, infine, l’interoperabilità potrà incoronare Apple, già in prima fila nel mercato della musica digitale. Aprendo iTunes Music Store a dispositivi diversi dall’iPod, Apple guadagnerà ulteriori quote di mercato, secondo le previsioni di Capgemini.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore