L’intesa Ibm-Lenovo sotto la lente dei federali

Aziende

Le autorità federali americane potrebbero aprire un’inchiesta. Si teme la possibilità di spionaggio industriale

Washington potrebbe decidere di verificare se la cessione della divisione di Pc Ibm a Lenovo possa costituire una minaccia alla sicurezza nazionale. La notizia arriva dalla stampa americana, e per ora è scongiurata l’ipotesi di un blocco della cessione. Certo è che le autorità federali americane potrebbero aprire un’inchiesta, preoccupate che il trasferimento ad Armonk dei cinesi di Lenovo possa costituire una ipotetica base di spionaggio

industriale. Le parole sono pesanti. Ibm per ora non ha espresso commenti a riguardo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore