Linux: maggior sicurezza contro virus e codici maligni

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Linux batte Microsoft. La funzionalità per la sicurezza nota con il nome
di "No execute" verrà inserita nel kernel di Linux.

La tecnologia Nx (no execute), nata per garantire una maggiore sicurezza contro virus e codici maligni, sarà disponibile entro breve per i sistemi operativi Linux. L’annuncio arriva da Intel e Red Hat, che hanno dichiarato che è stata rilasciata una patch sperimentale, che aggiunge il supporto Nx al kernel di Linux. La funzione Nx è attualmente integrata nei processori x86 sia di Intel che di Amd e a breve anche di Transmeta e Via. Nx è in grado di impedire che un codice maligno si associ a un virus o a un worm, ostacolando la sua propagazione all’interno del sistema operativo. Ci si aspettava che la sua uscita avvenisse prima nei sistemi Windows, invece, è Linux ad accaparrarsi per prima questa funzionalità di sicurezza. Microsoft ha già annunciato che Nx sarà supportato su Windows Xp quando verrà rilasciato Service Pack 2, il cui lancio è previsto per l’autunno. Linus Torvalds, ideatore di Linux, ha dichiarato che probabilmente la tecnologia Nx potrebbe diventare un componente predefinito in Linux, una volta superate tutte le difficoltà e le incompatibilità ancora esistenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore