Linux: Novell risponde a Microsoft

Workspace

Dopo gli strali di Ballmer contro il Pinguino, Novell prende carta e penna e risponde. In difesa di Gnu/Linux

Gli ultimi attacchi contro l’open source da parte di Ballmer, Ceo di Microsoft, hanno indotto Jack Messman, Ceo di Novell, a dare una risposta a difesa dei sistemi Gnu/Linux. A un anno dalla campagna di Microsoft intitolata Get the Facts, Novell non si lascia intimidire. E risponde sostenendo innanzitutto che Microsoft prende alcuni passaggi delle società di analisi riportandole nei suoi spot, decontestualizzate e mutate nel significato, con il solo scopo di mostrare una presunta superiorità dei prodotti del colosso di Redmond su Linux. Utilizzando argomenti incompleti, Microsoft seminerebbi dubbi e timori nel mercato dell’open source. Infine Novell risponde contro le paure indotte dalle parole di Ballmer, affermando che l’azienda Novell offre sempre ai suoi clienti in ambito Suse Linux tutte le protezioni legali adeguate contro eventuali reclami sul copyright. Infine aziende del calibro di Aol, Google, Linksys e Amazon che utilizzano Linux nelle proprie infrastrutture IT, sono solo uno dei tanti esempi del successo del Pinguito in veste enterprise.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore