Linux perde terreno contro Windows server

Workspace

Alcuni operatori si spingono a profetizzare la scomparsa dei sistemi open source se si manterranno i trend attuali

SECONDO I DATI di IDC, il sistema operativo del pinguino nel mercato server degli Stati Uniti è calato del quattro percento nel corso del 2006.

Si tratta di un’inversione di tendenza rispetto a quanto registrato precedentemente: Linux ha sempre guadagnato nel mercato dei server fino a raggiungere un tasso di crescita del 53% annuo nel 2003.

Anche a livello mondiale Linux va peggio, ed è cresciuto meno del 10% nel corso del 2006, contro un tesso del 45% fatto registrare nel 2003.

Tutto questo mentre Windows Server ha mantenuto un trend in continua crescita.

Attualmente Microsoft detiene circa il 70% del mercato, mentre Linux è al 20%, ma alcuni operatori si spingono a profetizzare l a scomparsa dei sistemi open source se si manterranno i trend attuali.

L’intera analisi potete leggerla su Eweek .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore