L’iPhone c’è, ma non è di Apple

MobilityNetworkWlan

Linksys di Cisco ruba alla Mela di Cupertino il marchio per un suo prodotto
VoIp. Inoltre Cisco fa acquisti nel video

Il brand iPhone si materializza: ma non da Apple, dove tutti l’attendevano con ansia.L’iPhone finisce nel portafoglio di Linksys, la controllata di Cisco. Clamoroso: l’iPhone è in vendita, ma non è l’iPod cellulare di Apple. La Mela si è fatta scippare il non-prodotto di cui tutti parlano da varie stagioni. Ieri è stato il giorno del debutto dell’iPhone, ma non era il sospirato iPod telefonino mobile di Apple, bensì un kit VoIp per Skype firmato Linksys di Cisco. Si tratta di un dispositivo di telefonia per Internet corredato di supporto WiF i. Apple ora dovrà pensare a un nuovo brand: c’è già chi suggerisce iCall o altri nomi , purché la Mela di Cupertino non se li lascia soffiare da un altro vendor. Per Cisco è stata infine una giornata fruttuosa, non solo per aver battuto Apple nell’annunciare il brand più declamato nell’era mobile, ma per aver concluso un n uovo shopping nel video. Cisco ha infatti acquisito Tivella, azienda specializzata in segnali digitali, destinati a streaming enterprise e piattaforma broadcasting per video liv e. L’acquisizione segue l’evento Cisco C-Scape Global Forum 2006, dove le soluzioni di convergenza video hanno fatto da padroni, per rispondere alla domanda del mondo aziendale di servizi e network enterprise nel video. Il CEO John Chambers ha definito il video la killer application più forte del momento.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore