L’IPO di FitBit dimostra l’interesse per la Wearable tech

AziendeStart Up
IPO, FitBit vale 4,1 miliardi di dollari
2 3 Non ci sono commenti

La startup dei dispositivi indossabili sta per quotarsi. FitBit sarebbe valutata circa 3.3 miliardi di dollari

Ferve da febbre da IPO nell’era IoT. La startup FitBit, pioniere dei braccialetti intelligenti per monitorare parametri fitness e salute (e-health), sta per quotarsi in Borsa. L’IPO di FitBit dimostra l’interesse catalizzato dalla Wearable tech, la tecnologia da indossare.

FitBit verso l'IPO: valutazione intorno a 3,3 miliardi di dollari
FitBit verso l’IPO: valutazione intorno a 3,3 miliardi di dollari

FitBit punta a raccogliere 478 milioni di dollari nell’Ipo (di cui 358 milioni di dollari nell’offerta pubblica iniziale). Il piano prevede 29.85 milioni di azioni Class A per una cifra compresa fra 14 e 16 dollari l’una, il che valuterebbe la startup dei dispositivi indossabili, valutata circa 3.3 miliardi di dollari.

La società di San Francisco, famosa per braccialetti hi-tech e contapassi smart, ha messo a segno profitti pari a 131,8 milioni di dollari relativamente allo scorso anno, su un fatturato quasi triplicato a 745,4 milioni di dollari. Dal 2007 Fitbit ha venduto circa 20,5 milioni di braccialetti intelligenti, dallo Zip da 60 dollari al Surge in versione smartwath da 250 dollari: più di metà delle vendite si è concentrata lo scorso anno, segno che la Wearable tech è in ascesa.

Secondo Idc, il mercato di smartwatch e braccialetti fitness, sta per decollare: si passerà dai 19.6 milioni di unità dell’anno scorso a 45.7 milioni nel 2015. Il mercato della Wearable Tech sta per andare al raddoppio, con il 90% di gadget composto da wristwear (40.7 milioni di pezzi).

I prodotti modulari e componibili si fermeranno a meno del 6% del mercato, a quota 2.6 milioni di pezzi.

>– Siete esperti di Internet delle Cose? Misuratevi con un Quiz!

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore