L’IPO di Twitter a vele spiegate

AziendeMarketingSocial media
Twitter si quota in Borsa: IPO da 26 dollari per azione
0 0 2 commenti

Con una raccolta di 1.82 miliardi di dollari, il valore di Twitter è più caro di quello di Facebook. L’Initial public offering (Ipo) di Twitter registra una forte domanda

Lo sbarco al NYSE di Twitter – la più chiacchierata IPO, dai tempi di quella di Facebook e prima ancora di Google -, registra un prezzo di 26 dollari ad azione, che valuta l’azienda di microblogging di San Francisco a quota 14.2 miliardi di dollari. Siamo lontani dall’IPO da 100 miliardi di dollari di Facebook, ma Bloomberg osserva che, con una raccolta di 1.82 miliardi di dollari, batterà l’IPO di Google del 2004. E il valore di Twitter è più caro di quello di Facebook. Al prezzo di 26 dollari ad azione, Twitter viene scambiata a 12.4 volte le stime di vendite del 2014, oltre le 11.6 volte di Facebook, ma poco sopra le 12.2 volte di Linkedin.

Secondo Reuters, il servizio di San Francisco potrebbe salire fino a 2.1 miliardi di dollari, diventando la seconda IPO hi-tech di sempre, dopo i 16 miliardi di dollari raccolti da Facebook nel maggio 2012.

Con il simbolo TWTR, il microblogging è quotato a Wall Street, dove ha preferito il Nyse al Nasdaq. Il sito, guidato da Dick Costolo, ha offerto 70 milioni di azioni, che dovrebbero valutare l’azienda 14.2 miliardi di dollari, per raccogliere 1.82 miliardi di dollari nell’offerta.

L’Initial public offering (Ipo) di Twitter registra una forte domanda di investitori, anche se gli analisti temono un “rischio bolla“. L’aria di bolla non è affatto connessa alla quotazione di Twitter, ma a uno scenario legato alle startup tecnologiche.

Nei documenti rilasciati alla SEC, Twitter spiega che con i soldi rastrellati nell’IPO, aumenterà la capitalizzazione e la flessibilità finanziaria, creerà un mercato pubblico di azioni comuni e permetterà l’accesso ai public equity markets a Twitter e ai suoi azionisti.

Secondo Pivotal Research Group, Twitter potrebbe salire sopra i 30 dollari. Twitter conta 231.7 milioni di utenti, in crescita del 39% sul 2012 contro l’incremento del 65% dell’anno precedente. Il fatturato è pari a 534.5 milioni di dollari, ma Twitter è in rosso: è in perdita. Più del 70% del fatturato da advertising deriva dai dispositivi Mobili. Fuori dagli USA, il servizio di microblogging ha il 77% degli utenti, ma solo il 26% dei ricavi. L’espansione e l’internazionalizzazione permetteranno a Twitter di crescere. In futuro Twitter, potrebbe persino esplorare le opportunità della Wearable Technology.

Conosci bene Twitter? Misurati con un Quiz!

L'IPO di Twitter

L’IPO di Twitter
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore