L’iPod video sostituisce l’indice Mac

AccessoriWorkspace

L’economia oggi sfrutta l’onda digitale. E scopre che i lettori video di
Apple sono meno cari a Hong Kong e in Svizzera

Acquistare un nuovo iPod video, non è uguale dappertutto. Parliamo del prezzo del player di Apple. I lettori video di Apple sono meno cari a Hong Kong e in Svizzera, e invece sono una tentazione fuori target in Brasile. L’iPod Video sostituisce il famoso indice Big Mac inventato dall’Economist. L’iPod Nano da 4 Gbyte è infatti stato usato dalla banca australiana del Commonwealth Bank per mettere a confronto valute e potere d’acquisto in 55 paesi. E’ risultato che, in dollari, l’iPod è più caro in Brasile, a 369,61 dollari, e in Bulgaria (318,60 dollari). Conviene invece comprare un iPod Nano a Hong Kong (148,12 dollari) e a ruota negli Stati Uniti, con 149 dollari, e il Giappone a 154,21 dollari. In Europa, dopo la Svizzera, la Grecia è il paese più conveniente nella zona euro (196,51, 138 euro). L’Italia, con 211,62 dollari (150 euro) si piazza a metà classifica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore