L’istantanea di Eurispes agli italiani in Rete

AziendeMarketingMercati e FinanzaSocial mediaWorkspace
Rapporto Eurispes 2014 @ shutterstock
0 0 Non ci sono commenti

Eurispes: Nove italiani su dieci hanno un profilo Facebook, ma uno su due si preoccupa per la tutela della privacy

Il nuovo Rapporto Eurispes spiega che il 96% degli italiani si è registrato su Facebook, ma poi un italiano su due esprime timori relativi alla tutela della propria privacy. La fotografia di Eurispes agli italiani in Rete incorona lo smartphone (67%) come il dispositivo tecnologico più diffuso nelle famiglie italiane.

Gli italiani, gli stessi che non hanno spalancato le porte al Pc in casa, risultano iperconnessi: il 67% possiede uno smartphone, il 59,9% fa e-commerce, il 53% minotora online il proprio conto bancario e quasi tutti hanno un profilo Facebook (95,7%), ma il 43,1% degli italiani si preoccupa per violazioni alla propria privacy.

Lo smartphone batte il Pc in Italia: i notebook (64,4%), i computer fissi (62,7%), i lettori DVD (62,6%). Circa un terzo degli intervistati ha un tablet/ iPad (36,8%), l’abbonamento alla Tv a pagamento (36%), una smart tv (33,3%), un lettore mp3/ ipod (30,7%), una console per videogiochi – Playstation/PSP/Xbox/Wii/3DS eccetera – (29,1%). Solo l’11,3% possiede e-book.

Lo smartphone viene utilizzato per chiamare ed essere chiamati (99,5%) e inviare e ricevere sms (88%). Ma sono attività popolari scattare foto/ girare filmati (65,3%), condividere foto/video (64,1%), navigare in Rete (61,2%), comunicare via WhatsApp ed altre applicazioni di messaggistica (60,6%). La metà degli intervistati scarica e usa le apps.

I social network (Facebook, Twitter eccetera) spoopolano in mobilità: sono usati via smartphone dal 41,8% del campione. Il 40,2% impiega il telefonino anche per lavorare, il 34,2% ascolta la musica, quasi un terzo (31,1%) gioca. Invece in Rete si cercano informazioni di interesse personale (98,4%) e si utilizza la posta elettronica per inviare e ricevere email (88,2%). Il 64,6% guarda filmati su YouTube e il 60% frequenta i Social Network. Il 59,9% fa shopping online e il 53% monitora il proprio conto bancario. Il 48,5% scarica musica/film/giochi/video. Il 95,7% ha aperto un profilo su Facebook. Il 43,2% è attivo su Twitter, il 40,1% su Google+, il 34,2% su Instagram, e il 20,9% su Linkedin. Ben il 43,1% di chi ha un profilo su Facebook, teme violazioni della propria privacy perché sono state pubblicate foto in cui era presente; il 15,5% ha provato questa sensazione trovando un video in cui era presente; il 14,3% ha avuto la sensazione di violazione a causa di frasi pubblicate online che rivelavano fatti personali.

Sei un esperto di Facebook? Mettiti alla prova con un Quiz!

Rapporto Eurispes 2014 @ shutterstock
Rapporto Eurispes 2014
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore