L’Istat 2006 fotografa l’Italia al Pc

Workspace

Aumentano gli italiani al computer e connessi a Internet. Ma il digital
divide spezza il Paese in due: il Centro-Nord batte il Sud

L’Italia che emerge dall’Annuario dell’Istat 2006 è più digitale rispetto al passato. Il 41,4% degli italiani impiega il Pc (contro il 40% di un anno fa) e il 34,1% della popolazione (rispetto al 31,8% del 2005) si collega a Internet. L’utilizzo del Pc coinvolge soprattutto i giovani utenti, specialmente la fascia d’età tra i 15-17 anni (79,7%), mentre tra i 65 e i 74 anni cala al 7%. Sotto il profilo geografico, l’uso del computer conquista il 43% del centro-Nord, mentre si arresta a un modesto 35% del Sud; sulle connessioni a Internet il 37% riguarda il Centro-Nord mentre si ferma al 27% nel Mezzogiorno. Infine, da una contemporanea analisi redatta da Nielsen/Netratings, risulta che a settembre gli italiani, di solito in retroguardia, sono balzati al primo posto europeo, spendendo in media 17 ore al giorno davanti a Internet, con un aumento record del 32%. A crescere sono stati in particolare i siti di video sharing (YouTube e Metacafè) con incrementi a tre cifre del 495% e del 302%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore