L’Istat fotografa l’IT nelle PMI

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Web Summit 2015: Startup sempre più centrate su cloud, mobile e big data
0 2 Non ci sono commenti

Meno di sette aziende su 10 ha un sito Web, ma solo una su 10 offre servizi per ordinazioni o prenotazioni online e meno di 3 sfruttano i social network. Nove su 10 dispongono di connessione a internet in banda larga fissa o mobile. I dati dell’Istat

Dal report 2013 dedicato dall’Istat a ‘Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle imprese‘, emerge che nel 2013 il 96,8% delle aziende con almeno 10 addetti dispone di una connessione a Internet (95,7% nel 2012). Il 94,8% delle imprese accede alla Rete in banda larga fissa o mobile (93,6% nel 2012). E di queste, il 29% di quelle connesse a Internet dice di viaggiare a velocità pari o superiori a 10 Mbit/s. Il 67,3% delle imprese ha un sito web (64,5% nel 2012), ma solo l’11,7% dichiara di accettare ordinazioni o prenotazioni online.

Il 24,7% delle imprese sfrutta un social media (il 45,2% nel caso delle aziende  con almeno 250 addetti); l‘86% circa di queste ha creato un profilo su almeno un social network, il 40% dichiara di utilizzare siti web di condivisione di contenuti multimediali, il 24% dispone di blog aziendali e il 16% usa strumenti wiki per la condivisione delle conoscenze.

Le aziende attive nel commercio elettronico però aumentano: sale dal 37,5% nel 2012 al 44,4% del 2013 la percentuale di imprese che ha effettuato nel corso dell’anno precedente e-commerce per vendere o comprare online. Il 7,6% (contro il 6,2% nel 2012) ha venduto online i propri prodotti o servizi, mettendo a segno un fatturato pari al 7,2% di quello totale (6,4% nel 2012). L’ecommerce è stato adottato dall’editoria (42,8%, in flessione rispetto al 53,6% del 2012) e dai servizi di alloggio (55,8% rispetto al 46,7% del 2012).

La raccolta e condivisione con altre aree aziendali di informazioni sulla clientela (CRM) ha segnatp un lieve declino (23,1%) dopo la continua crescita registrata negli anni precedenti (dal 13,3% nel 2009 al 25,4% nel 2012). Si accentua il divario hi-tech fra grandi e piccole imprese anche se, nell’arco degli ultimi anni, le aziende italiane hanno progressivamente aumentato l’adozione di tecnologie di base.

Lle imprese connesse in banda larga fissa passano dall’82,8% del 2009 al 91,5% del 2012 fino all’attuale 93,1%. Salgono anche le relazioni online cola PA digitale, anche se secondo l’Eurostat l’Italia è ancora indietro nell’e-gov. Le imprese che hanno utilizzato un servizio offerto online dalla PA sono aumentate dal 74,5% del 2009 all’85,5% del 2013. La diffusione di software per la condivisione automatica di informazioni tra diverse aree funzionali dell’impresa (ERP) è infine cresciuta dal 9,7% del 2009 al 21% del 2012, al 27,2% del 2013.

Le PMI su Internet viste dall'Istat (2013)
Le PMI su Internet viste dall’Istat (2013)
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore