ListBot non è più gratuito

Network

Microsoft trasforma il servizio di newsletter in unofferta a pagamento

Microsoft il prossimo agosto chiuderà il servizio gratuito di newsletter ListBot. Lannuncio mette fine quindi allofferta di Microsoft partita nel 1998 con lacquisizione della società che si era fatta conoscere proprio per la sua offerta di gestione gratuita delle newsletter. Il ListBuilder di Microsoft viene invece venduto a 149$ allanno, con unofferta pensata principalmente per lutenza professional partita lo scorso febbraio. Attualmente il servizio conta tra i 90.000 e i 100.00 iscritti, il 10% dei quali ha già dato la sua adesione al servizio a pagamento. Erin Hiraoka, direttrice del marketing per Microsoft bCentral, spiega che la decisione arriva dopo il feedback arrivato da molti utenti alla ricerca di una varietà di servizi più sofisticati Il nostro obiettivo come bCentral è di offrire dei servizi al business più che alle comunità e proprio per arrivare a questo siamo stati costretti a chiedere una quota per laccesso a ListBot. Molte piccole comunità online che si sono formate attorno ai servizi offerti da ListBot rischiano così di scomparire. Negli ultimi mesi Microsoft si sta indirizzando sempre più decisamente verso i servizi a pagamento; tra gli altri servizi a rischio, troviamo anche Hotmail.com e il Messenger instant messaging service, che lentamente stanno migrando verso la piattaforma a pagamento .Net.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore