L’It accelera, ma serve più strategia

Workspace

Assinform anticipa i dati semestrali: la ripresa c’è, ma servono scelte di
natura strategica per rafforzare le prospettive di sviluppo. Il Rapporto
Assinform verrà illustrato in dettaglio il prossimo 8 novembre a Roma

Con un tasso di crescita dell’1,7% segnato a fine giugno di quest’anno (era stato di + 1,1% nel primo semestre 2006 e + 0,4% nel 2005)il settore informatico nazionale si conferma alla testa della ripresa dell’economia, segnalando la rinascita della domanda d’innovazione tecnologica nel Paese. Senza particolari incentivi, infatti, industria e servizi stanno aumentando gli investimenti in informatica a un ritmo superiore a quelli indirizzati all’acquisto di macchinari e attrezzature, attestati nello stesso periodo a +1,3%. E’ questo il dato rilevante che emerge dai risultati semestrali registrati dal settore It nella prima parte dell’anno in corso, divulgati oggi da AITech-Assinform come anticipazione dell’uscita semestrale del Rapporto Assinform. In termini assoluti il settore It, a fine giugno, ha raggiunto i 9.921 milioni di euro di fatturato, mentre il mercato aggregato (informatica + telecomunicazioni) ha totalizzato 31.971 milioni di euro, con un incremento dello 0,8% rispetto al primo semestre 2006. Il mercato delle telecomunicazioni (apparati, terminali e servizi per reti fisse e mobili), pur registrando l’aumento dei servizi innovativi, continua a evidenziare un rallentamento del trend di crescita (+0,5% rispetto a +0,6% dell’anno prima) in connessione con l’abbassamento dei costi per gli utenti, attestandosi a quota 22.050 milioni di Euro. I dati semestrali verranno illustrati in dettaglio il prossimo 8 novembre a Roma in occasione del convegno, a cui parteciperanno il Ministro Luigi Nicolais e il Presidente del Cnipa Fabio Pistella, organizzato da AITech-Assinform. Verrà posta all’attenzione del Governo e delle istituzioni, la necessità di compiere, in questa particolare fase di ripresa dell’economia, scelte di natura strategica finalizzate a rafforzare le prospettive di sviluppo basato sull’innovazione che l’It sta aprendo nel Paese.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore