Lo smart working fa progressi in Italia

AziendeMercati e Finanza
Lo smart working aumenta la produttività, ma allunga l'orario
5 35 Non ci sono commenti

Lo smart working, il lavoro flessibile, approda in Parlamento. Lo studio di Regus illustra vantaggi e diffusione del lavoro agile in Italia, l’evoluzione del telelavoro nell’era Mobile

Lo smart working, il lavoro flessibile, approda in Parlamento. Lo studio di Regus illustra quanto sia diffusa in Italia l’evoluzione del telelavoro nell’era Mobile.

Dall’analisi condotta da Regus, forte di 44.000 interviste in 105 paesi, emerge che oltre la metà dei manager intervistati (54% media globale) vuole aumentare il lavoro agile in azienda. Anche in Italia il 46% degli intervistati scommette sullo smart working.

Regus: Lo smart working fa progressi in Italia
Regus: Lo smart working fa progressi in Italia

Il 56% in Italia (44% media globale) crede che i modelli organizzativi del lavoro agile abbiano le caratteristiche di agilità e flessibilità per adeguarsi in fretta ai rapidi cambi di scenari di mercato.

Il 58% degli imprenditori e manager italiani intervistati (media globale 61%) ritiene importante la conciliazione, il bilanciamento fra lavoro e vita privata. Il 45% degli intervistati in Italia (media globale 48%) prefewrisce lavorare vicino a casa. Il 35% degli intervistati (media globale 32%) vuole trarre vantaggio dal taglio dei costi di viaggio casa/lavoro. Il 12% (16% media globale) apprezza la possibilità di lavorare anche fuori ufficio, da casa o in co-woking vicino a casa, per poter vivere fuori città, dove i costi sono inferiori. Infine, lo smart working permette di attirare i migliori talenti (28% Italia e 29% media globale) e di ridurre gli spazi uffici, risparmiando sui costi e guadagnando una maggiore versatilità logistica e organizzativa (24% Italia e 17% media globale).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore