Lo spam si approfitta della morte di Patrick Swayze

CyberwarSicurezza

Sophos avverte dell’ultima minaccia in Rete: navigando in Internet alla ricerca di notizie sulla scomparsa del celebre attore, gli utenti rischiano di essere indirizzati a pagine Web infette

Il social engineering non si è fermato di fronte alla tragedia dello Tsunami nel Sud-est asiatico né di fronte al dramma di Katrina. La notizia della morte del protagonista ìdi Ghost e Dirty Dancing, Patrick Swayze finisce nel mirino del malware: approfittando delle ricerche che gli utenti svolgono in Internet in merito alla notizia, i cyber-criminali tentano di infettare i loro PC indirizzandoli su pagine Web che sono vere e proprie trappole.

Sophos spiega che i cyber criminali utilizzano tecniche di Search Engine Optimisation (SEO) per essere certi che i siti pericolosi vengano visualizzati tra i primi nel ranking dei motori di ricerca.

Così facendo, aumentano le possibilità che l’utente visiti proprio le pagine infette per cercare maggiori informazioni sulla morte di Swayze. Una volta collegati a tali siti, i fan dell’attore visualizzeranno falsi allarmi virus che consiglieranno il download di software antivirus maligni. Una volta installato sul PC, il malware attaccherà il sistema e gli hacker avranno accesso ai dati sensibili dell’utente come password o numeri di carte di credito.

Graham Cluley, senior technology consultant di Sophos, ha creato un video consultabile su Youtube, che spiega come avviene l’attacco.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore