Lo spettro del flop nella PA digitale

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Nell’uso della PA Digitale l’Italia si piazza al quintultimo posto della classifica dell’Europa a 27. Perché non decollano i servizi della PA online

La data di E-gov 2012 si avvicina e i servizi online crescono, tuttavia nell’utilizzo della PA digitale da parte dei cittadini l‘Italia si piazza al quintultimo posto della classifica dell’Europa a 27, davanti solo a Croazia, Grecia, Turchia e Romania. Anche la Pec (che in realtà è una Cec Pac) non risulta di alto gradimento fra i cittadini italiani: solo il 7,5% invia moduli compilati alla Pubblica amministrazione.

In un paese che soffre di Digital e Cultural divide (divario digitale e culturale), la responsabilità del flop della PA digitale è da imputare a più fattori. Sicuramente uno è dovuto al fatto che non tutti gli italiani hanno un computer o una connessione in banda larga: Il 57 per cento delle famiglie italiane ha un Pc, mentre il 43 per cento una connessione banda larga (dati: Istat di dicembre 2010). Ma il flop della PA digitale va oltre questi numeri: significa soprattutto che la PA Digitale non è riuscita a venire incontro alle esigenze dei cittadini. Infatti il 40% della popolazione italiana maggiore di 14 anni è ormai un utente stabile di tecnologia ad alti livelli (dati: Confindustria Cultura). Se non usa la PA online, è per altri motivi. La pagella online, le assenze via Sms con il portale Linea Amica, la digitalizzazione della giustizia, i documenti elettronici e la dematerializzazione, i certificati digitali dei medici di famiglia, sono rimasti finora nella bolla di un “grande spot” privo di audience. Gli italiani preferiscono fare le code negli uffici piuttosto che cimentarsi con la (finta) Pec o compilare i moduli sul proprio Pc. I servizi online piacciono agli italiani, ma non le modalità con cui sono stati messi su Internet. Per la PA Digitale è l’ora di cambiare marcia e interrogarsi sul flop.

Dì la tua in Blog Café: Agenda digitale, per posti di lavoro

Italia quintultima nell'uso della PA digitale
Italia quintultima nell'uso PA Digitale
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore