Lo stereo parla con il PC

LaptopMobility

Noxon Audio collega senza fili il vostro computer all’impianto hi-fi.

Il PC è sempre più il centro multimediale della nostra casa, ma fino a oggi ha sempre sofferto di una sorta di isolamento: i televisori, i videoregistratori, gli impianti stereo sono prevalentemente analogici e il PC, come apparato nato per gestire i media digitali, ha sempre avuto qualche problema nel comunicare con tutti gli altri apparati. Tuttavia, ora che la maggior parte di noi dispone di grandi librerie di contenuti (musica, foto, film) in formato digitale, la necessità di costruire “ponti” fra i due mondi sta diventando impellente. Terratec Noxon Audio è un apparecchio nato per far dialogare il PC con l’impianto stereo di casa. Per comunicare con il PC, Noxon sfrutta un collegamento senza fili (Wi-Fi di tipo “b” o “g”) mentre va connesso all’impianto stereo tramite un cavetto miniplug/RCA in dotazione. Una volta acceso e configurato, Noxon si collega a qualsiasi media server (Music Match, per esempio) che giri sul PC in standard UPnP (Universal Plug and Play), e lo utilizza per leggere (e trasmettere allo stereo) i file audio in formato MP3 e WMA che sono sul disco fisso. L’ascoltatore può pilotare il dispositivo grazie a un pratico telecomando a infrarossi, mentre un grande display grafico a luce blu consente una comoda navigazione tra i menu. In più, Noxon ha anche una seconda funzione. Se la rete wireless cui è collegato è connessa a Internet tramite router, l’apparecchio di Terratec è in grado di collegarsi direttamente al servizio Vtuner, che mette a disposizione alcune migliaia di stazioni radio di tutto il mondo, le quali diffondono le loro trasmissioni direttamente su Internet (solo per l’Italia il servizio elenca 135 stazioni). L’apparecchio di Terratec ha un aspetto davvero gradevole: ha le dimensioni di un disco fisso, è in alluminio arrotondato ai bordi e il frontale è quasi interamente occupato dal display grafico. Di lato troviamo le uniche due prese: quella per l’alimentatore, con vicino il forellino per il reset, e quella per l’uscita audio stereo analogico. Nessuna traccia del pulsante d’accensione, Noxon si accende e si spegne solo con il telecomando, che serve anche a impostare i parametri di funzionamento alla prima accensione. La procedura è invero un po’ lunga, soprattutto se la propria rete è dotata di sistemi di sicurezza tipo quello per la protezione del nome (SSID), o l’uso di codifica WEP, che il Noxon supporta. Da ricordare che prima del Noxon bisogna anche installare e configurare un media server sul PC, se non lo avete già. Terratec non ne fornisce uno sul CD di utility che equipaggia il Noxon, però offre un link dove reperire MusicMatch, la soluzione proposta dall’azienda. Comunque Noxon funziona con qualsiasi media server, purché segua lo standard UPnP (e quindi anche con computer Linux o Mac Os X). Eseguite le fasi di configurazione, il display mostrerà le funzioni principali ovvero l’elenco dei server individuati, la funzione di ascolto della radio via Internet e la ricerca dei preferiti. L’interfaccia sembra ispirarsi a quella di iPod, con i sottomenu che si aprono progressivamente verso destra. È possibile selezionare i brani per artista, album e genere, oppure riprodurre playlist di MusicMatch. Durante la riproduzione, il display mostra i dati del file (nome, artista, durata, formato) al centro dello schermo mentre ai lati due indicatori mostrano l’intensità del segnale radio e il livello di riempimento del buffer. Nel complesso, Noxon Audio ci è piaciuto, è un apparecchio che non pretende di fare tutto, ma risulta comodo da usare grazie al telecomando e al grande display. Fra i punti a sfavore citiamo essenzialmente la fase di messa in opera non proprio agevole e il supporto di soli due formati audio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore