Lo storage di rete si fa con iSCSI

Aziende

La soluzione Dell/Emc Ax100i offre alle Pmi la possibilità di ridurre i costi di una San fino al 50 per cento, grazie all’installazione su Lan Ethernet standard

Grazie alla tecnologia iSCSI piccole aziende e gruppi di lavoro possono contare sulle prestazioni e l’espandibilità della soluzione storage di rete Dell/Emc Ax100i a metà del costo originario. Lo standard di connettività scelto elimina la necessità di una rete dedicata Fibre Channel, consentendo d’implementare Storage Area Network (San) entry level su reti che utilizzano il Protocollo Internet per collegare server e sistemi.

La nuova soluzione di Dell si fa apprezzare per la facilità d’uso e per le solide prestazioni, riducendo i costi elevati d’acquisto e le necessarie conoscenze informatiche necessarie con le reti Fibre Channel. Switch, adattatori di server e cablaggio, infatti, possono rappresentare il 50 per cento del costo di una San. Le aziende possono installare AX100i da sole, collegandolo alla rete in pochi semplici passaggi, grazie agli strumenti intelligenti e intuitivi messi a disposizione. Il prezzo parte da poco meno di 5mila euro.

AX100i è progettata per supportare applicazioni di piccoli gruppi di lavoro e per fornire tutta la flessibilità e la scalabilità necessaria alle aziende in rapida crescita.

“La tecnologia iSCSI è pronta a essere implementata come piattaforma di consolidamento dati, Exchange, Sql e backup su disco e contribuirà ad allargare il numero di aziende che prenderanno in considerazione lo storage di rete, nel prossimo futuro – commenta detto Bruno Mendolia, brand manager enterprise di Dell -. La tecnologia iSCSI è importante perché che promette di ridurre in modo significativo i costi dello storage. Le piccole imprese che consideravano la tecnologia San troppo complessa o costosa, possono da oggi implementarla facilmente senza dover modificare la rete esistente.”

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore