Lo storage di Vigilanza Group si rifà il make up con NetApp

DataStorage

CASE HISTORY – Vigilanza Group aveva la necessità di migliorare e incrementare l’efficienza dello storage, velocizzare l’accesso ai dati e aumentare lo spazio utile che era arrivato a livelli critici. Si è affidata alle soluzioni NetApp

Vigilanza Group, capofila del gruppo, è un istituto di vigilanza privata operante sulle province di Brescia, Verona, Mantova, Bergamo e Cremona. Fanno inoltre parte del gruppo Wolf, società dedicata ai servizi disarmati, investigazioni private, intermediazione d’affari; Wolf Assicurazioni, agenzia generale di Vittoria Assicurazioni per la provincia di Brescia; Telecentral, che è un istituto di vigilanza privata con sede a L’Aquila, specializzato nella centralizzazione di allarmi satellitari a livello nazionale e con funzione di disaster recovery incrociato per la sede di Vigilanza Group Brescia.

Vigilanza Group aveva la necessità di migliorare e incrementare l’efficienza dello storage, velocizzare l’accesso ai dati e aumentare lo spazio utile che era arrivato a livelli critici. Vigilanza Group è un network costituito da quattro società con un organico complessivo di oltre 400 dipendenti. L’obiettivo principale del gruppo è l’offerta di servizi per la sicurezza a 360 gradi nell’ambito della protezione dei beni appartenenti sia a imprese che a privati.

La sinergia dei servizi erogati e le funzioni di disaster recovery presenti nelle due centrali operative di Brescia e L’Aquila consentono una continuità H24 nell’erogazione dei servizi di sicurezza per i clienti quali: collegamenti di teleallarme, localizzazioni satellitari, videosorveglianze. Ultima nata nel gruppo è Vigilo4You, società specializzata nella commercializzazione dell’innovativo servizio di vigilanza a consumo tramite app per smartphone dedicata.

Vigilanza Group
Vigilanza Group

“Negli ultimi sei-sette anni abbiamo avuto una crescita continua che ha richiesto un rinnovamento infrastrutturale costante. Siamo partiti con la virtualizzazione dei server e soluzioni storage di Dell, ma circa due anni fa siamo arrivati alla ‘saturazione’ di queste risorse e abbiamo quindi deciso di iniziare un processo di aggiornamento”, spiega Stefano Baratti, Responsabile IT di Vigilanza Group.Personal Data, nostro cliente da qualche anno, con i fornitori tendiamo ad avere un rapporto di reciprocità anche per una questione di fiducia, si è occupato del progetto che ha previsto l’adozione di un’infrastruttura Hp lato server e NetApp lato storage”.

L’aggiornamento dei sistemi storage dedicati ai dati e ai servizi cruciali ha fatto si che ci sia stato un aumento delle prestazioni e salvaguardia delle informazioni. In particolare, l’infrastruttura della sede di Brescia prevede un cluster virtualizzato VMware, due host e uno storage NetApp FAS2552 con quattro dischi SSD da 400 Gb ognuno e venti dischi SAS da 900 Gb, utilizzato per l’Erp interno, i server di posta elettronica, database, client amministrativi.

Per quanto riguarda la sede de L’Aquila, per quanto riguarda le performance, lo scopo era quello di rinnovare e uniformare l’infrastruttura. Lo scorso anno è stato adottato un altro FAS2552 configurato con 24 dischi SAS da 900 gigabyte. Si tratta di un sito di disaster recovery e la replica è effettuata tramite Veeam Backup con cui la soluzione NetApp si integra perfettamente.

Successivamente a questo, la soluzione Dell è stata spostata nel sito di disaster recovery locale, presso la sede di Brescia, con l’intento di prolungare il ciclo di vita per almeno un biennio.