Lo storage FibreCat punta al mercato enterprise

CloudServer

Livelli di capacità oltre i 100 Tera per il sistema SX100

Il più recente aggiornamento alla linea FibreCat SX di dispositivi di storage di Fujitsu Siemens mira alle grandi aziende. A queste viene data l’opportunità di inserire fino a un massimo di 108 hard disk in nove contenitori. Ogni disco può apportare una capacità di un Terabyte. FibreCat SX100 vanta una capacità fino a 108 TB e un incremento della velocità del 100% rispetto al modello SX80. Come per tutti i modelli della serie FibreCAT SX, anche questo nuovo sistema integra la tecnologia FibreCache che connette le cache dei controller Raid affinché possano sincronizzarsi ancora più velocemente rispetto ai sistemi storage tradizionali. Inoltre l’uso standard della tecnologia FibreChannel a 4 Gbps rende i sistemi indicati per un utilizzo in contesti di sistemi database, backup-to-disk, applicazioni di streaming e consolidamento dati.

Gli utenti possono scegliere fra dischi SATA-II e SAS, oppure optare per una combinazione dei due nel medesimo chassis. Tutti i componenti essenziali infatti, come controller Raid, ventole, dischi e alimentatore, sono ridondati e sostituibili a caldo. La tecnologia FibreCap protegge la macchina dalla potenziale perdita di dati in caso di interruzione della corrente. Il FibreCat SX100 è certificato per i seguenti sistemi operativi: Windows 2003/2008, Linux Red Hat, Solaris 9 e 10 oltre che per VMware 3.x .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore