Lo storage nel mirino di Dell

AcquisizioniAziendeDataMarketingStorage
Michael Dell fra tagli, dividendi e acquisizioni: per entare nell'era Post-Pc

Dell è in trattative per acquisire Compellent per circa 900 milioni di dollari. Tutte le acquisizioni storage e cloud di Dell degli ultimi mesi

Mentre Apple è al sorpasso su Dell nel segmento mobile del mercato Pc, Dell cerca di allargare il proprio raggio di azione anche nel mercato storage. Dell è in trattative per acquisire Compellent, azienda specializzata in storage, per circa 900 milioni di dollari. Dell è pronta a pagare 27.50 dollari per azione con uno sconto del 18% sul prezzo della notte precedente.

Il titolo di Compellent valeva a luglio 12.25 dollari a luglio, ma poi è cresciuto sulle ali della speculazione. La scorsa estate Hp aveva aperto il fronte di guerra con Dell per accaparrarsi 3Par, che fornisce software in ambito storage per la gestione di grandi quantità di dati. Dopo il braccio di ferro per 3Par, vinto da Hp, Dell torna allo shopping: acquista Boomi esperta di cloud computing. Nell’era Post-Pc (come l’ha definita Ray Ozzie) le nuvole di dati sono fondamentali: mentre il desktop perde rilevanza, anche Dell vuole ridurre la propria dipendenza dal mercato Pc (secondo Gartner le vendite degli smartphone sorpasseranno i Pc nel 2012).

Lo scorso luglio il Ceo Michael Dell ha spiegato di voler raddoppiare le dimensioni del proprio business enterprise a quota 30 miliardi di dollari entro il 2014.

Dell vuole fare shopping nello storage
Dell vuole fare shopping nello storage
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore