Lo storage parla con l’esterno via Internet

CloudServer

Da Western Digital una World Edition per Mybook

Sta nella combinazione tra storage locale ad alta capacità e utilizzo remoto via Internet l’appeal della più recente evoluzione della famiglia Mybook di dischi esterni messa a punto da Western Digital. La società aveva fatto partire la sua offensiva sul mercato consumer con i primi modelli di Mybook dotati di una capacità di storage di da 160 a 500 Gb. Pochi mesi dopo è arrivata la disponibilità di Mybook nella versione Pro. Pro Edition combina tre tipologie di interfaccia tra cui Firewire 800 e 400 e Usb 2.0, software di backup e recovery Retrospect Express di Emc e una capacità da 250 a 500 Gb. La Pro Edition II di Mybook aveva portato la capacità di memoria alla soglia del Terabyte con l’introduzione della tecnologia Raid e la possibilità di riservare metà della sua capacità al mirroring in tempo reale dei dati ( Raid 1). Infine da pochissimo è possibile condividere da remoto i contenuti della periferica di storage con il nuovo My Book World Edition II. Si tratta di una appliance di storage condivisa che ormai la scia il modello consumer per avvicinarsi ad applicazioni di piccoli uffici o gruppi di lavoro che operano anche in mobilità al di fuori degli uffici. Un netto riavvicinamento della linea alle esigenze professionali che avrà un seguito in un prossimo futuro. Il modello MyBook World Edition II da 1 Terabyte è dotato di una configurazione a doppio drive e di funzionalità Raid. Il software Anywhere Access provvede a semplificare l’accesso ai contenuti digitali ed eliminare la necessità di averli fisicamente vicini all’utente. Parte importante di Anywhere Access è la funzionalità DataOnHand, che rende il My Book World Edition attivo in Windows Explorer e Windows con le opzioni ?Apri? e ?Salva con nome?, ogni volta che l’utente è collegato a Internet. Questa funzionalità opera indipendentemente dallo specifico Personal Computer di origine. Non è quindi necessario che l’host computer di origine (sulla cui rete Ethernet anche a 1 Giga la periferica è normalmente collegata) sia acceso. Piccoli gruppi di lavoro possono condividere semplicemente documenti critici su Internet o su una rete locale senza la necessità di un server Ftp dedicato, spesso complesso da gestire.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore