Lo storage stuzzica l’appetito

CloudServer

Secondo una indagine condotta da Forrester Research è in costante aumento
l’interesse verso aggiornamento e ottimizzazione dell’area storage

Sono tre i temi fondamentali che le aziende pongono come essenziali per una corretta gestione delle attività di information technology: sicurezza, maggiore efficienza dei sistemi e migliore gestione delle risorse economiche e umane. E’ quanto emerge da uno studio realizzato da Forrester Research su un campione di imprese con un numero di dipendenti compreso tra 1.000 e 20 mila persone. Dalla ricerca si evince che circa il 40% delle aziende intervistate ha aumentato il budget dedicato allo storage, a fronte di un 10% che ha scelto di investire poco e un 50% che ha stanziato il medesino budget dello scorso anno. Gli analisti ritengono che l’incremento degli investimenti nel settore storage, sia da imputarsi alla necessità di rinnovare un comparto caratterizzato da costi elevati e disgregazione. Come viene considerato quello dedicato all’archivazione nel suo complesso. Nello stesso tempo, i ricercatori di Forrester, già a inizio anno, avevano messo in guardia le imprese sul passaggio troppo entusiasta verso le nuove architetture di sistema, che potrebbe causare, afferma la società di analisi, più problemi di quanti ne risolva, pur sottolineando l’importanza teorica della cosiddetta ?virtualizzazione dei sistemi storage?. Le aziende come Ibm e Sun Microsystems, afferma lo studio, stanno investendo sia sulla virtualizzazione dei sistemi storage sia sulla gestione a basso costo dei terabyte. E questo determina una costante crescita dei budget ad essi destinata, che riguarderà almeno il 60% delle imprese già dal prossimo anno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore