Lo streaming media batterà il Blu-ray?

AccessoriWorkspace

A un anno dalla fine della guerra dei formati ad alta definizione, vinta dal Blu-ray, si fanno i primi bilanci. Ma c’è chi dice che lo streaming video potrebbe essere il vincitore “morale”

Lo scorso genaio l’Hd Dvd di Toshiba fu costretto a gettare la spugna. A un anno dalla fine della guerra dei formati ad alta definizione, vinta dal Blu-ray contro l’Hd Dvd, si fanno i primi bilanci: il formato di Sony è ormai libero di spadroneggiare, e guidare le vendite dell’Hd, e così sta avvenendo.

Tuttavia il Blu-ray è lontano dai picchi del Dvd (raggiunti nel 2005).

A novembre Nielsen VideoScan ha riportato un calo del 9 percento nelle vendite di Dvd, il vecchio formato ormai è in declino, ma anche una forte flessione del 22% nei titoli ad alto prezzo high definition.

Insomma, il Blu-ray non sta riuscendo a compensare la perdita fisiologica del Dvd.

Il primo BD-Live di Warner Bro s, intitolato The Dark Knight, ha superato tutti i precedenti record di Blu-ray con 1.7 milioni di unità vendute a dicembre. Il 10% degli abbonati a Netflix, inoltre, affittano titoli Blu-ray.

Lo streaming media, però, ha un futuro luminoso: Netflix on Demand fa streaming ad alta definizione su Xbox 360. Perfino Sony distribuisce streaming 720p via Bravia Internet Video Link.

YouTube Live ha avuto un’audience con picchi di 700mila utenti nella sua prima diretta.

A dubitare dello streaming, invece, èVint Cerf, l’Internet Evangelist di Google: crede che il download batterà lo streaming .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore