Lo Zen e l’arte della musica

LaptopMobility

Creative Zen Micro: 5 Gb di musica per un solo etto di peso.

Il mercato dei lettori MP3 non è mai stato così in fermento e non passa mese senza che compaiano nuovi modelli. Questa volta è Creative a fare la sua mossa, presentando Zen Micro, un lettore dotato di disco rigido, del peso di 108 g e dalle dimensioni davvero ridotte. È in grado di riprodurre file MP3 e WMA, con qualità sonora eccellente. Il display LCD è di discrete dimensioni e l’interfaccia permette di scorrere i menu semplicemente sfiorando col polpastrello una pista verticale sul frontale del lettore. La connessione al computer avviene, come di consueto, tramite un’interfaccia USB 2.0. La confezione include anche un pratico gancio per fissare il lettore alla cintura. Viene spontaneo mettere Zen Micro a confronto con il suo rivale diretto che è l’Apple iPod Mini (recensito su Computer Idea N.117). Messi fianco a fianco, i due lettori non appaiono molto diversi: il peso è identico e le dimensioni molto simili (Zen Micro misura 84 x 51 x 19 mm, un po’ più corto e più spesso rispetto all’iPod Mini). La capienza del lettore Creative è leggermente maggiore (5 Gb, contro i 4 Gb del lettore Apple); in più, Zen Micro vanta un sintonizzatore radio FM, che a nostro avviso è molto apprezzabile e sarà gradito agli appassionati di musica, probabilmente più dei videogiochi e del lettore di testi contenuti nell’iPod. Ambedue gli apparecchi utilizzano un’interfaccia a sfioramento, ma quella Creative, per quanto comoda, non è a nostro avviso altrettanto ergonomica di quella Apple. Infine, la batteria del lettore Creative (12 ore di durata) è estraibile e facilmente sostituibile, a differenza di quella dell’iPod che può essere rimpiazzata solo dall’assistenza tecnica. In definitiva, considerato che il prezzo dei due lettori è identico, ci sembra di poter dichiarare dal punto di vista tecnologico una lieve superiorità di Zen Micro su iPod, ma non tale da far pendere la bilancia in maniera netta. Dove i due rivali differiscono notevolmente è invece nell’aspetto esteriore: mentre iPod Mini ha un corpo elegante e snob di metallo anodizzato, Zen Micro veste invece un “chiassoso abito” di plastica a colori vivaci: si può scegliere tra ben dieci tonalità per il frontale (la parte posteriore, invece, è sempre bianca). La scelta di Creative è perciò quella di far apparire il suo lettore come amichevole e giocoso. Forse troppo, visto che da spento fa pensare più a una calcolatrice tascabile che a un prodotto ad alta tecnologia. Solo quando è in uso i simboli sui pulsanti si illuminano e il frontale viene circondato da “un’aureola” luminosa, che conferisce all’oggetto un aspetto già più gradevole. Ci sembra che con Zen Micro Creative abbia riguadagnato quella capacità di stupire 7che ultimamente era venuta meno. Zen Micro è indubbiamente tra i migliori lettori MP3 sul mercato, comodo, capiente e con un buon rapporto qualità/prezzo: l’unica cosa che ci lascia perplessi è il suo look, indubbiamente innovativo e interessante, ma troppo “giocattoloso” per soddisfare certe fasce di pubblico.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore