Loewe alla conquista dell’Europa

Aziende

I risultati conseguiti nel 2006 rafforzano la posizione di Loewe in Europa
come produttore di televisori di alta qualità.

Le vendite di Loewe sono cresciute del 7% nel corso del 2006 rispetto al precedente anno, passando da 319.1 milioni di euro ai 341.9 milioni. Anche gli altri dati finanziari sono risultati positivi: l’Ebit è salito a 13.2 milioni di euro a fronte di 2.1 milioni del 2005. Rainer Hecker, chief executive officer di Loewe, nel presentare il bilancio, ha rimarcato che l’azienda continua ad avare una forte attrazione tra il pubblico e questo contribuisce certamente al successo delle vendite. Il segmento che ha avuto l’incremento più rilevante è quello dei televisori a cristalli liquidi (Lcd) che ha raddoppiato il numero di pezzi venduti. Non dimentichiamo che il 2006 è stato l’anno dei Mondiali di calcio, evento che ha sicuramente aiutato la vendita non solo dei televisori, ma più in generale delle soluzioni home cinema. Loewe si era preparata adeguatamente offrendo un ampio e diversificato portafoglio. Hecker è ottimista anche per i prossimi anni. ??Solo il 15% circa dei televisori presenti nelle famiglie è a schermo piatto. Questo dato è sufficiente a dimostrare che la crescita della domanda continuerà?. Per il 2007 l’azienda prevede un aumento intorno al 10% delle vendite e un miglioramento dell’Ebit pari almeno al 20%. Per raggiungere questi obiettivi Loewe intende consolidare la propria posizione nell’ambito dei TV Lcd a grande schermo e ad alta definizione, con il lancio dei nuovi formati da 42, 46 e 52 pollici. Uno sviluppo fondamentale per la seconda metà dell’anno sarà il networking domestico incentrato sul televisore.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore