Logitech MX Ergo, il ritorno della trackball

AccessoriWorkspace

Logitech ripropone la trackball come sistema di puntamento. MX Ergo è la prima inclinabile, senza fili e si collega a più device. Con la tecnologia Flow si possono trasferire documenti e immagini tra computer diversi senza usare più la chiavetta

Nell’era dei touch screen, del riconoscimento vocale, degli schermi che basta sfiorarli, degli stilo, di trackpad e trackpoint, ecco, dopo aver inventato di tutto tornano anche le trackball. Mancavano all’appello nuovi modelli da oltre dieci anni! A proporre l’ultimo è Logitech, che in questo comparto vanta la migliore delle tradizioni. 

Logitech ha annunciato MX Ergo, trackball senza fili, che vanta la possibilità di variare l’inclinazione, e la possibilità di mantenere la connettività del dispositivo di puntamento con più device. Per farlo MX Ergo sfrutta la tecnologia Logitech Easy-Switch  e Flow, la prima integrata nel device, la seconda scaricabile come opzione e parte del software Logitech Options.

Si potrà passare da un dispositivo a un altro con un semplice gesto, così come copiare e incollare documenti e immagini da un computer a un altro senza utilizzare alcuna chiavetta ma il semplice dispositivo di puntamento. 

MX Ergo
MX Ergo

Si può regolare l’inclinazione di MX Ergo tra 0 a 20 gradi rispetto al piano di appoggio. Logitech ha studiato come migliorare ulteriormente la trackball in modo da evitare la pronazione del polso e migliorare la postura, e la trackball è dotata ora di un rivestimento gommato anti-scivolo per un utilizzo prolungato senza bagnare con il proprio sudore il dispositivo di puntamento.

MX Ergo permette di regolare la velocità e la sensibilità del cursore sul display con un apposito pulsante (prima ancora che via software), e funziona con una batteria ricaricabile che permette fino a 4 mesi di autonomia. Con un minuto di ricarica si può utilizzare MX Ergo per una giornata.

 Il nuovo dispositivo di puntamento è già in commercio al prezzo di circa 115 euro. Ecco, in questo senso i tempi non cambiano, e anche l’ultimo modello si rivela decisamente costoso. 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore