L’ombra della SIAE sui Podcast

Network

La SIAE ha previsto una licenza a pagamento per i siti che utilizzano in
modalità Podcasting le opere musicali amministrate dall’associazione

ROMA – La SIAE ha previsto una licenza a pagamento per i siti che utilizzano in modalità Podcasting le opere musicali amministrate dall’associazione. Nel caso che il podcast sia disponibile presso un sito amatoriale e senza scopo di lucro e se la quantità di musica trasmessa non è superiore al 25% dei contenuti, è prevista una tariffa di 120 euro l’anno. Se questa quota viene superata il costo della licenza arriva a 440 euro l’anno. In ogni caso, qualora il podcast abbia successo, superi cioè i 1.000 download, verranno applicate le tariffe previste per i contenuti commerciali:130 euro al mese nel caso in cui la parte musicale sia inferiore al 25% e 170 euro al mese se questa percentuale arrivasse fino al 75% dei contenuti trasmessi. È previsto anche un limite al numero di brani ospitabili (al massimo 15) e alla durata dei podcast, fissata a 60 minuti. Come la SIAE possa controllare il numero dei download e verificare durata e contenuti dei podcast è tutto ancora da scoprire. Resta il fatto che si tratta di un’iniziativa che favorirà un utilizzo crescente di musica libera, svincolata dagli obblighi SIAE?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore