L’Open Web Apps di Mozilla

ManagementMarketingWorkspace
LA UE vuole vedere chiaro sulle apps gratis

In futuro uno sviluppatore potrà costruire una Web app sulla piattaforma Open Web apps, e farla girare su Firefox, Chrome, IE, Opera, Safari e su tutti i browser mobili basati su WebKit

Mentre il mondo hi-tech discute su quanto sia open source Android (dal blog di Joe Hewitt), Mozilla, che è un antentico campione del mondo Open source, lancia la sua sfida open agli application store. Mozilla svela Open Web Apps. Mozilla Open Web App si prefigura come un’ecosistema che vuole assicurarsi che le Web apps create siano multipiattaforma e girino su tutti i browser e le piattafarme. L’Open di Mozilla è letteralmente “aperto”, l’opposto di esclusivo. Ciò significa che uno sviluppatore potrebbe costruire una Web app su questa piattaforma, e farla girare su Firefox, Chrome, IE, Opera, Safari e su tutti i browsers mobili basati su WebKit.

Ma l’aspetto più interessante di questa iniziativa di Mozilla è che non sarà Firefox, il browser di Mozilla a befeciarne, ma i browser Web in generale. Anzi finora a trainare Mozilla è stato proprio il suo massiccio ed esteso catalogo di plug-in, ma se Mozilla apre a tutti la libreria delle applicazioni, ad approfittarne saranno proprio i rivali di Firefox.

Ma con questa mossa Mozilla dimostra che la forza del vero Open source non è la chiusura: non consiste nell’arroccarsi nei privilegi e mnonopoli, ma nell’aprirsi al mondo esterno per generare innovazione. Se Open Web App sarà un successo, significa che molte applicazioni scritte proprio per Firefox potranno invece migrare nell’Open web apps.

Gli sviluppatori verranno pagati con un meccanismo simile a quello di App Store. Ma l’utente che acquista una Web app su Open Web da Chrome su desktop, potrà usare la stessa app sull’iPhone e su Firefox su notebook: senza dover riacquistare l’applicazione tre volte. Infine l’Open source vuole ridurre le minacce alla privacy e alla sicurezza in cui le apps di Facebook sono già inciampate più volte.

Web apps
Mozilla vuole Open Web apps
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore