L’ora di Intel Lynnfield, Nehalem per tutti

ComponentiWorkspace

Finalmente disponibili anche per i computer consumer i nuovi processori delle serie i7 800 e i5 700 che ereditano da Nehalem performance e consumi ridotti

A novembre 2008 Intel aveva presentato come ‘il più veloce processore del pianeta’ la serie 900Core i7 (Nehalem) e il chipset Intel X58. Ora la stessa architettura Nehalem è disponibile per tutti i desktop degli utenti consumer attenti a prestazioni e consumi. I nuovi processori Intel Core i7-870, Intel Core i7-860 e Intel Core i5-750, Lynnfield appunto, con il chipset Intel P55 Express, sono già in mano agli OEM dalla metà di Agosto e vengono presentati oggi. I test in occasione della presentazione alla stampa sono confortanti.

Circa il 20% di guadagno sulla generazione precedente (Intel Core i5-750 contro Intel Core 2 Quad Processor Q9400, con Sysmark 2007 Overall), più del 50% di risparmio energetico. Il chipset della serie 900 è incompatibile con quello dei nuovi processori, ma la microarchitettura delle CPU Nehalem e Lynnfield è la stessa. Manca a Lynnfield il supporto a tre canali per le DDR3 (si ferma a quello a 2) e alla serie Intel Core i5-750 manca il supporto per Hyper-Threading, ma è presente invece in tutti i Lynnfield (salvo configurazione corretta del BIOS) la tecnologia Turbo Boost in grado di abilitare all’occorrenza migliori performance attraverso l’innalzamento della frequenza di clock su tutti e quattro i core. Così Intel Core i7-780 con una frequenza di clock di 2,93 GHz arriva a lavorare fino a 3,6 GHz. Tutti e tre i nuovi processori hanno una cache di 8 Mbyte di Smart Cache e supportano la presenza di grafica discreta (1×16 o 2×8) laddove Intel Core i7 Serie 900 arriva a 2×16 o 4×8.

Le caratteristiche dei nuovi processori dovrebbero davvero invogliare il rinnovo del parco macchine, anche considerata la concomitanza con l’esordio di Microsoft Windows 7, il sistema su cui abbiamo visto girare i primi test, senza tener conto che Intel Core 2 Quad non ha mai goduto di Turbo Boost. Stretta e serrata la collaborazione tra Microsoft è Intel per Lynnfield: Windows 7 dovrebbe beneficiare al massimo di tutte le caratteristiche di Intel Core i7 anche in queste serie. Sia per quanto riguarda lo scheduler Hyper Threading, sia per quanto riguarda tutte le funzioni di risparmio di energia che al pari delle performance distinguono Lynnfield. Le funzioni Boot, Shutdown, Sleep e Resume di Windows 7 sembrano lavorare bene con Lynnfield.

Le caratteristiche di spicco del chipset Intel P55 sono la tecnologia Intel M atrix Storage 14 porte USB 2.0, 6 SATA 3Gb/s e 8 PCI Express 2.0 e su tutto l’architettura a single chip. Intel Core i7-870 costa 555 dollari (per 1.000 unità), i7-860 285 dollari e i7-750 199 dollari. Considerate le prestazioni e i vantaggi, sembra decisamente molto rilevante la differenza di prezzo tra Intel Core i7-750 e i7-860 rispetto a quella pur più pronunciata tra i7-860 e i7-870.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore