L’ordinanza del Tribunale che ha dato torto a Peppermint è online

Autorità e normativeSorveglianza

Altroconsumo mette a disposizione sul proprio sito web la storica ordinanza
con cui il Tribunale di Roma accoglie le istanze del Garante e dei consumatori

Com’è ormai il Tribunale di Roma ha bloccato il tentativo di Peppermint e di Techland contro la Wind, per ottenere i nomi di numerosi utenti di reti P2p.

La tutela della privacy ha avuto la meglio sull’accusa di pirateria. Altroconsumo mette online l’ordinanza con cui il Tribunale di Roma accoglie le istanze del Garante e dei consumatori “La lettura del provvedimento, che Altroconsumo mette a disposizione sul proprio sito web, elimina ogni dubbio in merito alle motivazioni che hanno determinato la sonora sconfitta dei titolari dei diritti e la vittoria degli utenti“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore