Lotta al ribasso tra Intel e AMD

Workspace

Intel taglia i prezzi dopo un calo nelle vendite e la perdita di quote di mercato…

Buon periodo per lacquisto di processori; Intel infatti è stata costretta ad abbassare i prezzi per recuperare la fetta di mercato che ha dovuto cedere alla rivale di sempre, la Advanced Micro Devices (AMD). Secondo indiscrezioni dalla Silicon Valley, il nuovo Pentium 4 a 1.7GHz, in uscita alla fine di aprile, sarà venduto a 350 dollari, lo stesso prezzo richiesto da AMD per il suo processore di punta, lAthlon a 1.33GHz. Quando lo scorso novembre, Intel lanciò il Pentium 1.5GHz, lo mise in commercio a 819 dollari. La scorsa settimana i ribassi sui prezzi applicati da Intel, hanno oscillato tra l11 e il 19%, ma laddetto stampa della società non ha voluto rilasciare dichiarazioni sul prezzo del modello a 1.7GHz. Secondo gli esperti del settore, come conseguenza di questa politica, nei prossimi mesi sarà possibile acquistare per 2000 dollari un computer di fascia alta con il doppio della potenza rispetto a sei mesi fa. AMD, in questi ultimi mesi, ha rosicchiato una fetta consistente del mercato dei microprocessori a Intel, che è passata dall82.3% di un anno fa al 77.1% sul mercato complessivo del primo trimestre di questanno. AMD è passata invece dal 16.8% al 21.2%. Nel trimestre appena concluso i dividendi delle azioni Intel sono scesi da 39 centesimi di dollaro per azione ad appena 16 centesimi per azione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore