LTE, Telecom Italia dà il via alla banda ultra larga mobile

4gMarketingMobilityNetworkProvider e servizi Internet
Tiscali e Huawei, accordo LTE 4.5 da 40 milioni di euro

Dal prossimo 7 novembre, in quattro città italiane, Roma, Milano, Torino e Napoli, sta per partire l’avventura 4G. L’offerta LTE e la roadmap di Telecom Italia

La tecnologia LTE (Long Term Evolution) sta per sbarcare in Italia, dopo i test effettuati un anno fa a Torino. Dal 7 novembre prossimo in quattro città italiane (Roma, Milano, Torino e Napoli) sarà possibile acquistare le nuove chiavette e i nuovi tablet LTE di Telecom Italia. Il servizio si espanderà ad altre 20 città entro la fine dell’anno, per poi essere progressivamente (nell’arco di un triennio) lanciato su tutto il territorio nazionale. Telecom Italia lancia la banda ultra larga mobile con tecnologia Lte, per trasmettere dati in mobile ad una velocità fino a 100 Mbit al secondo in download e fino a 50 Mbit/sec in upload. LTE renderà disponibili servizi e contenuti multimediali ad alta definizione anche per gli utenti di dispositivi mobili (smartphone e tablet). ”Così in Italia parte la banda ultra larga mobile”, ha esordito l’amministratore delegato Marco Patuano sottolineando che la velocità di download con LTE è fino a dieci volte superiore rispetto a quella della rete a 14.4 Mbps (usata sugli attuali smartphone) e rappresenta il doppio rispetto alla velocità della tecnologia HSPA a 42 Mbps (sfruttatata dalle attuali chiavette).

Oggi iPhone 5 è uno smartphone LTE, come il Galaxy S III (versione internazionale). Anche Nokia Lumia 920 sarà uno smartphone LTE, come altri modelli Samsung. Motorola e il Nexus 4 di LG. HTC ha a scaffale One XL LTE. Fra i tablet, il nuovo iPad è LTE e lo saranno anche i prossimi Kindle Fire HD LTE, oltre a numerosi tablet Windows 8 e RT in arrivo. “Abbiamo deciso di accelerare, perchè l’utilizzo dei servizi Internet sta cambiando, oggi la domanda è soprattutto video“, ha precisato Patuano, Telecom Italia ha investito 1,2 miliardi di europer acquisire le frequenze a 800, 1800 e 2600 Mhz. Ma Telecom Italia ha messo in cantiere investimenti per circa 2 miliardi di euro: “Oltre a 1,2 miliardi per l’acquisto delle frequenza nelle aste investiremo circa 500 milioni di euro nei prossimi tre anni per lo sviluppo della rete di quarta generazione“. L’alta velocità serve alla fruizione del video streaming in HD, dei contenuti on demand, al trasferimento di file e alla navigazione libera sul web. Anche gli operatori Vodafone, 3 (Hutchison Whampoa) e Windhanno in programma il lancio dei servizi a banda ultra larga.

– GUARDA: VIDEOINTERVISTA a Pietro Labriola (Telecom Italia)

– Conoscete tutti i segreti del WiFi? Mettetevi alla prova con un QUIZ!

LTE al via in Italia con Telecom Italia
LTE al via in Italia con Telecom Italia
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore