Lucent Technologies: i risultati finanziari relativi al quarto trimestre e alla chiusura dell’anno fiscale 2003

E-commerceMarketing

Utile netto di 2 centesimi per azione, Cash Flow operativo positivo di 145 milioni di dollari, fatturato del trimestre pari a 2,03 miliardi di dollari, con un incremento del 3 per cento rispetto al trimestre precedente.

Lucent Technologies ha annunciato i risultati finanziari relativi al quarto trimestre e alla chiusura dell’anno fiscale 2003, che si è concluso il 30 settembre scorso; i dati rispettano gli standard contabili statunitensi (GAAP). La società ha registrato il primo trimestre profittevole dal marzo 2000, registrando un utile netto per il trimestre di 99 milioni di dollari, equivalente a 2 cent per azione. Questi risultati si confrontano con una perdita netta di 254 milioni di dollari, pari a 7 cent per azione registrata nel terzo trimestre fiscale 2003 e a una perdita netta di 2,81 miliardi di dollari, equivalenti a 84 cent per azione, nello stesso trimestre dello scorso anno. La società ha registrato un fatturato di 2,03 miliardi di dollari nel trimestre, con un incremento del 3 percento rispetto ai 1,96 miliardi di dollari di fatturato del terzo trimestre fiscale 2003. Nello stesso trimestre dell’anno precedente Lucent aveva registrato un fatturato di 2,28 miliardi di dollari. “Registrare un trimestre profittevole con un cash flow operativo positivo è straordinario ed è il risultato di un lavoro duro da parte del team di Lucent,” afferma Patricia Russo, Chairman e CEO di Lucent Technologies. “A questo punto abbiamo essenzialmente completato la ristrutturazione, avendo ridotto i nostri costi totali di circa 5,6 miliardi di dollari anno su anno, e avendo avviato piani per ampliare il nostro fatturato nei servizi, nei contratti con la pubblica amministrazione e al di fuori degli Stati Uniti.” “Alla conclusione dell’anno fiscale 2003 e all’inizio del nuovo anno fiscale, abbiamo ancora molto lavoro da fare, e in questo mercato così competitivo avremo ancora alti e bassi per riuscire a generare profitti in maniera continuativa,” continua Pat Russo. “Vediamo segni di stabilità nel mercato delle telecomunicazioni, con opportunità nell’ambito di servizi, metro optical, voice over IP, broadband access e high-speed data wireless. Nel corso di questo trimestre, per esempio, abbiamo annunciato diversi contratti nell’area wireless, con China Unicom e Sprint, altri nell’optical con AT&T e Dacom nella Korea del Sud, nell’area broadband in Polonia e Svezia, servizi chiave con O2 in Europa e KTF in Korea. Proprio questa settimana inoltre annunciamo uno dei maggiori contratti broadband con Bell Canada.”

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore