L’Ufficio brevetti mette Apple nei guai

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Attacco al sito di sviluppatori di Apple: nessuna informazione compromessa

Ora dovrà essere informata della decisione dekl’Ufficio Brevetti, il giudice Lucy Koh, che a fine agosto aveva dato ragione a Apple e torto a Samsung nella famosa sentenza

L’Ufficio brevetti statunitense (USPTO) ieri ha stabilito che tutti e venti i reclami inclusi nel brevetto cosiddetto “rubber-banding” di Apple non sono validi, secondo il blog Foss Patents di Florian Mueller, che per primo ha scoperto la ricusazione. Ora dovrà essere informata della decisione il giudice Lucy Koh, che a fine agosto aveva dato ragione a Apple e torto a Samsung. Il brevetto “rubber-banding” è quello relativo al display touch-screen, allo scroll e ale gesture come il trascinamento del documento.

Dalla sentenza preliminare dell’ufficio statunitense marchi e brevetti risulta, inoltre, che il brevetto ufficialmente registrato da Apple (U.S. Patent numero 7.469.381), adesso dichiarato invalido in via preliminare, potrebbe essere non tanto di Apple, quanto di Lira e Ording, società che appaiono nei documenti rilasciati dall’USPTO.

Apple aveva accusato Samsung di violazione del brevetto nello smartphone Galaxy S2 e nel tablet Galaxy Tab 10.1, e la violazione è stata uno dei pilastri della sentenza pro Apple. Ma l’USPTO ha detto che i venti punti sono “anticipati o ovvi”, semplici passi logici nel miglioramento di una tecnologia e non invenzioni da brevettare, dunque invalidi.

Se il brevetto verrà rigettato, l’iter prevede un passaggio al Central Reexamination Division, e poi al Board of Patent Appeals and Interferences. Un iter molto lungo. Inoltre per Samsung rimangono gli altri brevetti, in pista. Tuttavia questa decisione dell’Ufficio brevetti USA dimostra che la “via giudiziaria” non è una strada in discesa, neanche per Apple. Il colosso di Cupertino aveva chieso 1.05 miliardi dii dollari di danni a Samsung.

Nel frattempo si deteriorano i rapporti fra Samsung e Apple: si vocifera di un possibile divorzio anche sugli LCD, dopo quello sul chip design. Apple ha imposto sconti fortissimi, tanto che Samsung vorrebbe dare addio alla vecchia partner.

UPDATE: Ma non sono rose senza spine neanche per Samsung. Gli USA investigano il vendor sud-coreano sui brevetti FRAND, come già la UE. Invece l’Olanda dà ragione a Samsung: nessuna violazione ai danni di Apple.

L'uffico brevetti invalida un brevetto di Apple usato contro Samsung
L’uffico brevetti invalida un brevetto di Apple usato contro Samsung
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore