Lumix GX80, per le foto di strada come sanno fare i professionisti

AccessoriStampanti e perifericheWorkspace
0 1 Non ci sono commenti

Lumix GX80 offre tante caratteristiche della professionale Lumix GX8 in un corpo macchina ridotto, ideale per la foto di strada. Ecco i suoi punti di forza

A cavallo tra 2013 e 2014, Panasonic ha portato sul mercato i primi prodotti con la possibilità di riprese in 4K. Nell’ambito delle fotocamere digitali, nel corso degli stessi anni si è al contempo arricchita la collezione di fotocamere ‘Lumix G‘, nelle diverse linee con la serie GH a qualificare le top di gamma per i professionisti e, a scendere la serie GX e GM. Oggi arriva la nuova Lumix GX80, una DSLM quindi una mirrorless con ottica intercambiabile, ideale per i fotografi di strada, anche professionisti, perché è in grado di coniugare un’ottima portabilità con tante caratteristiche ricercate di livello, tra cui ovviamente proprio e anche le riprese in 4K.

Panasonic Lumix GX80
Panasonic Lumix GX80

Ghiere in alluminio, disposizione dei comandi per il pieno controllo dell’immagine sulle ghiere a vista (è possibile regolare il bilanciamento del bianco con la ghiera anteriore e la sensibilità ISO con quella posteriore, mantenendo allo stesso tempo la possibilità di regolare il tempo di posa), tecnologia 4K Photo (ovviamente la possibilità di riprese video 4K), e anche alcune finiture con effetto pelle, contribuiscono a conferire a Lumix GX80 un certo tono adeguato ai contenuti tecnologici presenti, come il doppio sistema di stabilizzazione, sia sul corpo macchina, sia sull’obiettivo (5-axis Dual Image Stabilisation si aggiunge a OIS a due assi sull’obiettivo), mentre alcuni dettagli come l’impugnatura più profonda di quella tipica delle compatte, consentono un utilizzo più disinvolto a chi è già esperto. Lumix GX80 dispone di sensore Digital Live MOS da 16 MP, che sfrutta il motore Venus, con la regolazione separata dei parametri Tono, Saturazione, Luminosità. Su questo modello (sensibilità ISO massima 25600), a differenza che sul modello top di riferimento per il confronto (la GX8) è stato rimosso il filtro passa basso.

Lumix GX 7 GX 8 e GX 80
Lumix GX 80 GX 7 e GX 8

Di questi ultimi dettagli relativi a tecnologia e ergonomica beneficeranno coloro che pur avendo scelto un sistema molto agile, non rinunciano all’utilizzo di focali lunghe e hanno bisogno del massimo della stabilità. Per chi si vuole divertire subito nella scelta dei migliori effetti già in macchina ecco la disponibilità con Creative Control di 22 filtri e della nuova modalità L. Monochrome.

Anche su questo modello è presenta la funzione Post Focus, per modificare il punto di messa a fuoco dopo lo scatto, mentre tradisce l’intenzione di andare incontro al pubblico prosumer la dotazione di un display touch da 3″ orientabile basculante verso l’alto fino a 80 gradi e verso il basso fino a 45. Ovviamente è disponibile il consueto Live View Finder a 2764mila punti, con copertura del 100 percento e fattore di ingrandimento 1,39x per un perfetto controllo dei dettagli. Per trasmettere le proprie foto in modo veloce è integrata la connettività WiFi. Lumix GX80 inoltre consente lo sviluppo Raw in camera, scatti in braketing su esposizione, WB, messa a fuoco e apertura del diaframma, scatti in esposizione multipla.

Lumix GX80 e GX8, la vista sulle ghiere nel confronto tra le due fotocamere
Lumix GX80 e GX8, la vista sulle ghiere nel confronto tra le due fotocamere

Lumix GX80, per il suo dna tecnologico può rappresentare l’anello di congiunzione tra la meno recente proposta GX7 (che dovrebbe uscire dal catalogo) e la GX8, guadagna la tecnologia Post Focus e il 4K, dispone della velocità di scatto a 1/16000 di secondo, con riprese fino a 30 fps durante l’utilizzo della tecnologia 4K Photo e una velocità di messa a fuoco con un ritardo sensibilmente inferiore ai 10 centesimi di secondo.

Il prezzo della nuova Lumix GX80 rispecchia la collocazione di mercato. Questa fotocamera, solo corpo, è disponibile a 699 euro, costa 799 euro con l’obiettivo 14-42mm (DMC-GX80KEGK) e 1099€ con il 14-140mm (DMC-GX80HEGK/S). Arriva a maggio.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore