LUnione Europea contro il cybercrimine

Network

Il Consiglio dellUnione presenta il suo documento per la lotta alla criminalità online

Il Consiglio dellUnione Europea ha pubblicato gli atti della sua convention sul cybercrimine. Molti service provider hanno però espresso immediatamente la loro preoccupazione riguardo la scarsa presenza di rappresentanti del mondo industriale. Il documento potrebbe diventare lo standard adottato in Europa per la lotta contro il crimine informatico una volta convertito in legge. Tra le proposte, gli stati membri dovrebbero essere mesi nelle condizioni di applicare la legislazione nazionale su eventuali attacchi hacker. La proposta incoraggia inoltre la costituzione di agenzie dedicate a livello internazionale, in grado di dialogare tra loro per una difesa efficace anche contro gli attacchi provenienti dallestero. Tim Snape, direttore di West Dorset Internet, unisp inglese, osserva però che la redazione del documento è avvenuta a porte chiuse ed esprime preoccupazione per il fatto che gli operatori del settore siano stati tenuti lontani dal tavolo delle trattative La gente non è affatto soddisfatta per il documento sul cybercrimine perché redatto in gran segreto. Se dovessero uscire con delle leggi stupide, ne risentiremo tutti ha spiegato Snape. Adesso il documento passerà al vaglio del Consiglio dei Ministri dellUnione, inoltre la Commissione Europea sta lavorando su un progetto separato per dotare le nazioni che ne fossero ancora prive, di unità specializzate contro il cybercrimine. Se accettata dal Parlamento, la proposta diventerà legge entro 12 mesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore