L’Ups completamente ridondato

NetworkProvider e servizi Internet

Si chiama Masterys ed è il nuovo sistema di Ups (uninterruptible power supply) presentato dalla società italo francese Socomec Sicon Ups. Caratteristica che distingue questa nuova famiglia di unità pensate per garantire la continuità dell’erogazione di corrente elettrica in caso di black-out, è la totale ridondanza di tutte le componenti del sistema. Socomec Sicon Ups,

Si chiama Masterys ed è il nuovo sistema di Ups (uninterruptible power supply) presentato dalla società italo francese Socomec Sicon Ups. Caratteristica che distingue questa nuova famiglia di unità pensate per garantire la continuità dell’erogazione di corrente elettrica in caso di black-out, è la totale ridondanza di tutte le componenti del sistema. Socomec Sicon Ups, infatti, ha progettato e costruito i nuovi Ups integrando l’insieme di tecnologie necessarie per ottenere quello che in gergo è definito ‘no single point of failure’, ovvero in nessun caso il malfunzionamento eventuale di una componente è in grado di compromettere la stabilità dell’unità. I modelli della linea Masterys sono anche dotati di un’architettura multiprocessore che, oltre a garantire la gestione del flusso di energia in ogni circostanza, accresce le prestazioni per permettere a tutti i sistemi informatici a essi collegati di godere del massimo dell’affidabilità. Proprio il collegamento tramite la porta Lan integrata nell’Ups serve al sistema per comunicare agli utenti ogni eventuale anomalia o malfunzionamento. L’amministratore di rete, grazie all’apposito software di gestione e controllo, ha quindi la possibilità di tenere sotto osservazione la situazione in ogni momento. Mastersys non si limita a intervenire in caso di interruzione della corrente elettrica, ma compie un costante lavoro di pulitura del flusso proveniente dalla rete, al fine di garantire da un lato maggiore stabilità dell’alimentazione e, dall’altro, contribuire in modo consistente al risparmio energetico. Questo grazie alla presenza del raddrizzatore Igbt capace di ridurre fino a un limite minimo del 3% la distorsione armonica. Il lavoro del raddrizzatore è coadiuvato da un’altra innovazione messa a punto dai laboratori Socomec Sicon Ups e denominata ‘always-on-mode’, che sottolinea come l’unità Masterys compie un costante lavoro di monitoraggio e gestione della qualità dell’erogazione proveniente dalla rete elettrica. La gamma di Ups Masterys è composta da una serie di modelli pensati per soddisfare le più diverse esigenze operative e capaci di adattarsi a varie circostanze di implementazione. Le unità vanno da una potenza minima pari a 8 Kva a una massima di 90 Kva. Tutti sono dotati di interfacce di ingresso e uscita monofase e trifase e integrabili in configurazioni che prevedono le modalità di alimentazione distribuite, centralizzate garantendo alti livelli di scalabilità e di ridondanza. Il Gruppo Socomec, frutto della fusione tra l’italiana Sicon e la francese Socomec avvenuta nel 1998, ha sedi in Francia e in Italia e filiali in altri otto Paesi europei e due asiatici. Impiega circa 1.700 persone e ha chiuso il 2003 con un fatturato complessivo pari a circa 200 milioni di euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore