Lycos in vendita

NetworkProvider e servizi Internet

A farsi avanti la società sud coreana Daum Communications, la più importante Internet company di quel paese.

Per 95 milioni di dollari, la società sud coreana Daum Communications potrebbe acquisire il portale Lycos comprato da Terra Networks, controllata della compagnia spagnola Telefonica, nel 2000 per 12.5 miliardi di dollari. A sorprendere gli esperti è soprattutto la cifra dell’operazione, considerata molto bassa e soprattutto decisamente inferiore a quanto pagato da Telefonica appena 4 anni. Ma si era in pieno boom di Internet. Solamente qualche mese fa, però, a fine aprile, la banca d’affari Lehman Brothers aveva stimato un prezzo possibile intorno ai 200 milioni di dollari. Daum potrebbe portarsi a casa il portale con una cifra inferiore del 50%. Attualmente Lycos ha circa 170mila abbonamenti a pagamento ed è al settimo posto nella classifica dei siti americani più visitati. La coreana Daum ha in mano il 60% del mercato e 11 milioni di abbonati sul servizio a banda larga. L’obiettivo è diventare un operatore di livello mondiale e l’acquisizione di Lycos potrebbe agevolare la sua entrata nel mercato Nord americano.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore