Ma è un solo Mac o sono nove PC?

Management

Connectix porta non uno ma nove PC dentro ad un solo Mac.

Negli USA una curiosa tendenza sta cominciando a farsi notare tra i programmatori. Dopo larrivo di MacOS X, che al cuore ha FreeBSD, molti stanno adottando lultra tecnologico Powerbook G4 Titanium come macchina da sviluppo, abbandonando i portatili Windows. Sedotti dalle prestazioni eccezionali del portatile e dalla sua bellezza esteriore si spingono su un terreno non ancora privo di difficoltà inaspettate. Così capita che alcuni debbano tenere al fianco del portatile Apple uno o più PC con i sistemi operativi più diffusi Windows e Linux. Connectix, che da tempo lavora ai progressivi miglioramenti di Virtual PC, questa volta con la versione 5 ha fatto il miracolo. Con prestazioni come al solito migliori rispetto alla versione precedente, è andata al di là dei limiti degli stessi PC permettendo linstallazione contemporanea di 9 sistemi operativi. DOS, Linux, OS 2, Windows 2000, 95, 98, ME, XP Home e Pro possono essere fatti girare contemporaneamente a MacOS X e a MacOS 9 sullo stesso computer, unico limite la RAM che sul Titanium arriva ad 1Gb. Particolare forse da notare è che non sono richieste 9 partizioni diverse. Ogni sistema operativo gira allinterno di un disco virtuale, un file di grosse dimensioni che lui vede come un disco rigido. Una curiosità installare Windows XP su Virtual PC richiede solo 15 minuti, quando sui PC può richiedere a volte tempi lunghissimi anche agli esperti. Utilizzato sotto MacOS X VPC 5 supporta il multiprocessore e il virtual switch, che permette di mettere in rete tra loro tutti i sistemi operativi installati. Questo vuol dire poter testare soluzioni di rete… su un solo computer. Paradossale, no? Altra feature mai vista su un PC è la possibilità di fare una session undo, ovvero di annullare tutte le operazioni fatte dallultimo avvio del sistema operativo. Per capirci, lanciate XP, installate un programma per Win95 che vi fa un gran pasticcio. Nessun problema, annullate la sessione e al riavvio di XP ritrovate tutto come prima. Provate a farlo su un PC se ci riuscite. Insomma, se Mac vi fa gola ma pensate di non poterci fare tutto ciò a cui siete abituati sotto Linux o Windows, Connectix Virtual PC 5 potrebbe essere la soluzione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore