Mac Boot Camp supporterà Windows 7 entro fine anno

Sistemi OperativiWorkspace

La partizione dei sistemi operativi Macintosh, con chip Intel, farà spazio al nuovo sistema operativo Windows 7. L’upgrade arriverà per fine 2009 per i sistemi equipaggiati con Snow Leopard: esclua la prima linea di Mac Intel del 2006

Apple ha promesso aggiornare il partitioning tool Boot Camp per supportare Windows 7 Home Premium, Professional e Ultimate, entro la fine dell’anno. Boot camp serve a far girare Windows su Mac.

La partizione dei sistemi operativi Macintosh con chip Intel farà spazio al nuovo sistema operativo Windows 7. L’upgrade arriverà per fine 2009 per i sistemi equipaggiati con Snow Leopard.

E’ esclusa dall’upgrade la prima generazione di Mac con Intel, la linea 2006: Windows 7 non sarà supportato dagli iMac da 17″ e 20″ iMac, dai Macbook Pro da 15″ e 17″ e dai Mac Pro da 2.66GHz o 3GHz.. Queste unità appartenenti appunto alla prima generazione di Mac Intel, rappresentano una fase di transizione nell’architettura Mac.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore