Mac Os X 1.7: il grande assente a Wwdc 2010

ManagementMarketingSistemi OperativiWorkspace

Apple detiene solo il 7% del mercato Pc, ma Apple dovrà dare presto qualche segnale di vita per il nuovo Mac Os X. In arrivo a fine 2011 o inizio 2012?

Tra le dieci tecnologie che Apple non ha presentato all’ultima Worldwide developer conference (Wwdc) c’è un grande assente: Mac Os X. È vero che Apple ha riordinato l’ex iPhone Os nel sistema operativo iOS (per iPhone e iPad), la cui versione 4 (con il multitasking) è stata rilasciata in gold master per gli sviluppatori. Per utilizzare il nome iOS, Apple ha dovuto chiedere la licenza e il permesso di Cisco che usava iOS per i sistemi operativi di apparati di rete.

Però Apple non ha rilasciato alcuna anteprima del prossimo Mac Os X. Della versione 10.7 non vi è traccia. Finora fra una versione e la successiva di Mac Os X era di 18 e i 24 mesi. Ma senza aver rilasciato preview, il tempo per la 10.7 sembra allungarsi: la versione definitiva arriverà a fine 2011 o inizio 2012?

Anche se Apple detiene solo il 7% del mercato PC (ma nei profitti il 35%), Apple dovrà dare presto qualche segnale di vita per il nuovo Mac Os X.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore