Macromedia contro Adobe è guerra

Workspace

Non si placano le dispute legali tra le due aziende ora Macromedia dice di avere i brevetti di Photoshop e GoLive

Nellagosto 2000 aveva fatto molto discutere una causa intentata da Adobe contro Macromedia, accusata di aver infranto un brevetto di Adobe sulla rappresentazione di gruppi omogenei di dati in una singola finestra di un computer. Tradotto in parole povere, il punto della questione era sullimplementazione nei programmi Macromedia di palette di strumenti multi funzione, che si adattavano allutilizzo del programma. Allepoca si erano levate discussioni tra chi sosteneva che Macromedia avesse copiato la funzionalità da Adobe, e chi invece riteneva che non si trattava di una tecnologia, ma di una metafora grafica ormai diffusa. Del resto, Microsoft aveva copiato il paradigma di Windows dal Mac OS di Apple, che a sua volta si era ispirata a un sistema sperimentale sviluppato da Xerox nel suo laboratorio Parc di Palo Alto. Ebbene, pare che Macromedia si sia seccata davvero, tanto che ha aperto una causa (la Macromedia v. Adobe, C01-3940), affermando di possedere dal 1998 i brevetti per tecnologie che stanno alla base delle versioni di Adobe Photoshop e Adobe GoLive rilasciate dopo quella data. I due prodotti, Photoshop specialmente, costituiscono una grande fetta del fatturato di Adobe, che ammonta a 1,3 miliardi di dollari, e sono anche quelli in più diretta concorrenza con Fireworks, per la grafica Web, e Dreamweaver, per la creazione di siti Web. Macromedia chiede ai giudici di bloccare la vendita dei due prodotti Adobe e chiede a questa un cospicuo risarcimento dei danni, di entità non ancora precisata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore