Macromedia contro il virus di Flash

Network

Pochi giorni dopo lannuncio di un virus per Flash, Macromedia già è corsa ai ripari

Il virus è stato battezzato SWF/LFM-926 ed è in grado di utilizzare i file flash (.swf) come cavalli di Troia per propagarsi. In realtà i suoi effetti sono limitati agli utenti Windows che hanno installato sul proprio computer il Flash Player, unapplicazione che viene fornita solamente assieme al pacchetto commerciale di Flash. Chi ha installato solamente il plug-in per Explorer o Netscape non è soggetto allazione di questo virus. Per funzionare infatti necessita di un comando che è abilitato solamente nel Player. Il comando permette di lanciare file .exe, e grazie ad esso il virus controlla leseguibile del virus vero e proprio. In realtà, quindi, il file flash funge solo da centrale comandi e non ha azioni direttamente maligne sulla macchina. Macromedia ha pubblicato nei giorni scorsi un antidoto denominato SWF Clear Utility che non permette al Flash Player di essere lanciato automaticamente dal browser. Questo impedisce la propagazione automatica del virus, ma limita anche in parte le funzionalità degli utenti di Flash, proprietari del pacchetto completo. Questo virus più che rappresentare un pericolo di per sé è lapripista di una nuova generazione di virus basati su Flash. Secondo gli esperti di virus, Macromedia dovrebbe agire tempestivamente e porre dei limiti rigidi al software, escludendo a priori le funzionalità che potrebbero essere utilizzate in futuro per attacchi ben più gravi ai PC degli utenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore