Macworld: iPod shuffle e MiniMac al via

Workspace

Ieri sera, alle ore 9.00 del fuso orario californiano, si è aperto il Macworld Expo. Una panoramica di novità all’insegna del low cost in diretta da San Francisco

L’appuntamento annuale con la cultura Apple ha avuto il suo via ufficiale con il tradizionale discorso introduttivo programmatico, il keynote di Steve Jobs. Le indiscrezioni finora hanno riempito le testate dei più autorevoli quotidiani online e di informatica specializzata: dall’iMac a meno di 500 dollari, all’iPod dotato di memoria flash, all’ibrido frutto di un’ipotetica alleanza con Motorola e infine all’aggiornamento alla suite da ufficio iWork. Apple con l’apertura del Macworld ha confermato l’arrivo del MiniMac a 499 dollari, nella versione basic priva di monitor e tastiera, ma con “motore” PowerPc G4: sarà a scaffale dal 22 gennaio. iPod shuffle è la seconda conferma di Apple: una versione del player a 99 dollari, più leggero di un pacchetto di gomme oltre che low cost, con 512 megabyte. Costerà invece 149 nella versione da un Gbyte. Un’altra novità confermata è la suite iWork 05, un pacchetto da 79 dollari, che include il word processor Pages: finalmente arriva l’update tanto atteso di Appleworks. Anche iLife si aggiorna. Apple infine ha mostrato i dati delle vendite di iPod nell’ultimo trimestre 2004, comprese le feste natalizie: 4,5 milioni di lettori di musica digitale sono stati acquistati in soli tre mesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore