Magic Lantern torna a preoccupare

Management

Il virus spia dellFBI al centro di un possibile scandalo

Il rappresentante del Congresso Americano Ron Paul ha annunciato la sua preoccupazione al riguardo dellesistenza di Magic Lantern. Nellinteresse della privacy dei cittadini americani, e forse anche in cerca di qualche voto, ha chiesto allFBI informazioni relativamente al progetto Magic Lantern. Il software di cui parlavamo su queste pagina circa un mese fa è in grado di insidiarsi come un virus sui computer degli utenti e spiarne i dati e le email. Lidea allorigine del progetto è come al solito onesta poter individuare potenziali criminali e terroristi prima che perpetrino i loro piani. Il risultato è certamente antidemocratico, visto che Magic Lantern finisce per raccogliere un sacco di informazioni sulle attività personali di onesti e innocui cittadini. La critica a suo tempo era nata dai produttori di antivirus ai quali era stato chiesto di non creare software che proteggessero gli utenti da Magic Lantern. La loro posizione era dichiaratamente etica, e sostenevano che il loro compito, commerciale e umano, era di proteggere gli utenti da qualsiasi cosa cercasse di prendere il controllo dei loro PC, quindi anche da Magic Lantern. La richiesta di informazioni sottoposta da Ron Paul è stata respinta per motivi di segretezza. Il politico ha così comunicato la cosa hai media. LFBI non ha ancora risposto alle accuse.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore