Maglioni (Splio): l’avvento del Gdpr come il Millenium bug del 2000

AziendeMarketing

Splio realizzerà approfondimenti sui processi che portano al trattamento dei dati in tema di Gdpr. A livello strategico, focus sulla filiale in Cina, l’accordo con We Chat, il loyalty market e l’incremento, in Italia, di partner tecnologici e di business

L’avvento del Gdpr può essere visto come il Millenium bug dell’anno 2000. Con qualche differenza, ma di certo, il Gdpr sta avendo e avrà un impatto dirompente sulle aziende e sui singoli utenti. Splio, azienda che ha tra la sua mission, quella di aiutare le imprese di qualsiasi dimensione ad aumentare le vendite, online e offline, attraverso azioni di loyalty marketing personalizzate, avrà un focus specifico su questo tema da qui ai prossimi mesi.

Fabio Maglioni, country manager e Luciana Chiappa, marketing director Italy, hanno illustrato questo tema che vedrà la luce attraverso specifiche iniziative. “Poiché raccogliamo e trattiamo ed elaboriamo dati dei nostri clienti abbiamo un impatto diretto sul trattamento, rispetto al Gdpr. Dobbiamo preservare il processo che sta a monte della raccolta del dato e per questo ci stiamo interrogando e capendo come fare per allertare clienti e fornitori”, spiega Maglioni. “Non siamo insegnanti sul Gdpr – spiega Chiappa – ma crediamo nel valore del Gdpr sull’utente: vorremmo fare webinar, workshop ed essere facilitatori verso il cliente”.

Luciana Chiappa

Splio, negli ultimi mesi, si è interrogata anche su altro, su come sta evolvendo il marketing digitale e quali conseguenze sul business tradizionale. “Nel 2018 – spiega Maglioni – abbiamo alzato il tiro come piattaforma marketing, lo abbiamo fatto sia come ambizione sia come messaggio che doveva arrivare attraverso una nuova concezione del brand, un brand che si compone di tre parti, come risultato di un’analisi di valori che accompagna Splio da 17 anni. Si tratta di un messaggio semplice: il marketing, come è oggi e come sarà domani e al centro una sorta di linea guida che in un certo senso non spezzi il legame tra passato e presente ma conduca al futuro in una sorta di continuità”.

Secondo Maglioni, i clienti hanno apprezzato e il fatto di aver introdotto e sentito parlare di loyalty market ha fato capire una forte percezione a quanto prima non c’era. “Clienti prospect stanno comprendendo questo salto – continua il country managered è un’evoluzione del marketing relazionale che rappresenta quella linea tra i vari processi che seguono il consumatore e tutto questo valore viene dato dalla nuova piattaforma che tende a valorizzare il flusso di fidelizzazione che arriva attraverso politiche attive di marketing”.

Un messaggio forte che arriva anche dall’integrazione con WeChat che, di fatto, apre un canale in Europa, un legame forte con la Cina e con il turismo cinese. Splio, infatti, punta sul mercato cinese e sul consumatore cinese che è abituato a spostarsi in Europa. Con oltre 500 clienti nel mondo, tra cui Caudalie, il Gruppo Beaumanoir e Newlook in Cina, Splio consente ai brand di allineare la loro strategia, online e offline per fornire ai propri consumatori una customer experience seamless.

Splio consente inoltre alle aziende di creare una relazione esclusiva e personalizzata con i loro clienti, attraverso processi di loyalty marketing i cui benefici sono riconoscibili nell’aumento delle vendite e dei tassi di conversione delle attività sui vari canali.

Nuova grafica per Splio

L’omnicanalità è un elemento chiave per i brand presenti oggi in Cina, in cui i differenti canali digitali rappresentano un’ottima opportunità ma anche una sfida effettiva per una comunicazione realmente efficace. La molteplicità dei canali ha infatti generato strutture organizzative a silos, che molto spesso ostacolano una customer experience coerente.

Tornando l’Italia, Maglioni spiega che quest’anno sarà ampliato il network sia di partner tecnologici sia di partner business. Nel primo caso, un incremento che deve avere il sapore di software specifici che trattano l’ambito social, mentre sulla parte più business, Maglioni si aspetta che l’aumento di questi partner possa portare a un incremento circa del 10% del business coperto dai partner stessi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore