Manager: un autunno per l’innovazione

FormazioneManagement

L’associazione Aldai organizza nella sede di Milano un programma di seminari
pomeridiani per aiutare i manager ad affrontare con successo i temi
dell’innovazione

Arrivano i ?Mercoledì d’Innovazione?, un articolato programma di seminari pomeridiani che si svolgeranno per tutto l’autunno (le date sono: 20 settembre, 4, 11 e 25 ottobre, 8 e 22 novembre) a Milano presso la sede dell’Associazione lombarda dirigenti aziende industriali (Aldai) di via Larga 31 (orari dalle 14,15 alle 18,15).

L’iniziativa vuole valorizzare ruolo e competenze manageriali attraverso la conoscenza delle ?best practice? per programmare e dirigere programmi d’innovazione a 360 gradi. Tra gli argomenti da approfondire nel corso delle sei sessioni previste ricordiamo: le opportunità del cambiamento, le tecnologie abilitanti, come accedere agli incentivi, l’innovazione dei prodotti, dei processi e quella organizzativa per programmare e guidare con efficacia il capitale umano e il progetto per l’innovazione dell’impresa.

Gli argomenti saranno trattati da esperti d’innovazione nelle imprese, in grado di unire alla teoria le competenze operative e le riflessioni su casi di successo. Fra i docenti saranno presenti i sei autori del libro ?Dirigere l’Innovazione?, pubblicato dall’Università Bocconi, un manuale operativo al quale fare riferimento per gli approfondimenti.

La partecipazione ai seminari è limitata ai primi 40 interessati che faranno pervenire, via posta elettronica a: progetto.innovazione@virgilio.it, indicando la propria adesione, le date d’interesse e il proprio recapito telefonico. Ai manager non associati all’Aldai, ricordiamo che il costo della partecipazione ai sei seminari, o a un minor numero di ?Mercoledì d’innovazione?, è di 250 euro (comprendente la quota associativa Aldai fino a tutto il 2007 e il libro ?Dirigere l’Innovazione?). Info sito www.federmanager.it/innovazione – telefono 02 583761.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore